De André, società, saggi, musica e parole

Giornalista, scrittore, narratore della realtà, degli uomini e delle loro tragedie. Su tutto il libro-testimonianza Uomini e donne di Fabrizio De André, (otto edizioni), che ricostruisce il rapporto ventennale con il poeta-cantautore genovese e le lezioni ricevute dallo stesso De André sulla politica, l'economia, la vita in genere. E poi i saggi pubblicati sulla "cosa pubblica" che è stata  raccontata in 35 anni di attività giornalistica senza padroni per la Voce sarda Tv, Panorama, La Nuova Sardegna. Ha realizzato programmi per Rai radio e per la Tv Sardegna 1 e ha collaborato con diverse testate tra cui Lo Specchio della Stampa e Milano finanza. Alla saggistica si sono aggiunti la narrativa e i testi per il teatro canzone. Militante della democrazia, ha messo la sua penna a disposizione di chi non ha voce per interrogarci su come siamo diventati di fronte ai drammi epocali delle diseguaglianze.

 

Il 10 gennaio del 2019 ha pubblicato il libro "Questi i sogni che non fanno svegliare", Opera rock di Cristiano De André, il quale ha rivestito di nuova musica Storia di un impiegato, uno dei "romanzi" musicali di Fabrizio De André. 

STORIA DI UN IMPIEGATO

STORIA DI UN IMPIEGATO - Alfredo Franchini

Questi i sogni che non fanno svegliare. Storia di un impiegato, l'Opera rock di Cristiano De André. Il libro pubblicato dall'editore Arcana, ricostruisce la storia di uno dei romanzi musicali di Fabrizio De André a cui Cristiano ha cucito un abito nuovo, fatto di musica elettronica che si fonde con la melodia. Il disco di Fabrizio è del 1973: è la storia di un trentenne che ascolta cinque anni dopo una canzone di rivolta del Sessantotto; non si sente più così giovane per stare dalla parte di chi vuole cambiare il mondo e non è così vecchio per sentirsi simile alla generazione paterna. Sceglierà il gesto isolato, gettare una bomba, un atto che potrà solo favorire il potere. Fabrizio lo spiegava in quel romanzo musicale il cui messaggio resta valido: il Potere si ricicla sempre e soprattutto non può essere "buono". 

"E' passato mezzo secolo dal Sessantotto e ho voluto riportare tra la gente l'attualità del messaggio poetico e sociale di Storia di un impiegato", ha spiegato Cristiano De André. "Volevo ripresentare il sogno che non può essere finito per un mondo di pace, di intelligenza". Il libro ricostruisce il clima degli anni di piombo e spiega, parola per parola, le canzoni o meglio le tappe psicologiche che l'impiegato, un anonimo fantozziano colletto bianco, deve fare per affrancarsi dall'autorità paterna e diventare un bombarolo per poi scoprire che non era quella la strada da seguire. Ma il libro vuole essere soprattutto un omaggio a Fabrizio De André che ci ha regalato l'impronta della sua anima e a Cristiano che ci regala nuove fortissime emozioni. In De André e, in particolare, in Storia di un impiegato è il sogno ad avere un'importanza decisiva; in questo disco ben tre canzoni sono altrettanti sogni. E del resto Fabrizio rivelò di aver imparato a far derivare dai sogni che non si avverano mai solide ragioni per continuare a vivere.

 

Prima presentazione del libro al Carlo Felice di Genova

Prima presentazione del libro al Carlo Felice di Genova - Alfredo Franchini

Cristiano De André ha voluto farmi un regalo: durante il concerto nel teatro Carlo Felice di Genova, dopo aver eseguito l’intero album Storia di un impiegato, mi ha chiamato sul palco per presentare il libro Questi i sogni che non fanno svegliare. La circostanza e la cornice meravigliosa di uno dei teatri più suggestivi d’Italia, esaurito in ogni ordine di posti, hanno fatto sì che per il libro, appena pubblicato da Arcana, sia stato il miglior battesimo che potesse esserci.

Ho rubato solo pochi minuti al pubblico che voleva ascoltare Cristiano e ho detto che c’erano molti buoni motivi per ripercorrere in un libro la Storia di un impiegato. C’è l’attualità del messaggio politico e sociale in quel disco del 1973 e personalmente ho cercato di ricreare nel libro anche il clima di quegli anni caldissimi quando si andava a dormire pensando che il giorno dopo saremmo stati in un mondo migliore. Ma ho detto anche che tra i tanti motivi ce n’è almeno un altro che merita di essere segnalato: il libro intende rendere omaggio al talento di Cristiano che pubblicato a suo nome lavori importanti come Scaramante, Come in cielo così in guerra, Sul Confine e ha riscritto la musica del canzoniere di Fabrizio facendolo suo. Le presentazioni del libro sono state fatte anche durante alcuni successivi concerti. 

 

Il concerto di Cristiano al Carlo Felice è stato trasmesso in diretta da Radio uno Rai, con il prezioso commento dei critici musicali Duccio Pasqua e Marcella Sullo. La diretta è andata in onda sulla rete ammiraglia della Rai dalle 21 e alle 23 e siccome il concerto è durato più a lungo sarà riproposto a breve scadenza integralmente. 

 

I sogni all'Università di Udine

I sogni all'Università di Udine - Alfredo Franchini

Giovedì 4 aprile 2019 Cristiano De André e Alfredo Franchini sono stati ospiti dell'Università di Udine. Nella sede storica del Palazzo Toppo Wassermann hanno dialogato del nuovo lavoro di Cristiano su Storia di un impiegato ma anche dei sogni che ci accompagnano e della canzone, specchio della società.

Il 29 luglio concerto all'Arena di Verona

Il 29 luglio concerto all'Arena di Verona - Alfredo Franchini

    Il tour di Cristiano De André, basato sull'Opera rock Storia di un impiegato, ha registrato il tutto esaurito in tutte le date. La tournée teatrale, diciassette date, chiude con un trionfo fi pubblico e di critica. E ora si va verso un evento storico: Cristiano De André farà un concerto con la Pfm, il maggiore gruppo di musica prog, il 29 luglio nella prestigiosa Arena di Verona. 

 

 DA SEGNALARE

29 Luglio- Arena di Verona, concerto di Cristiano De André con la Pfm

 

 

Libri, musica, poesia

 

Canto VI